Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Criminologia. Profilo e competenze professionali  

PROFILO PROFESSIONALE

Il criminologo si occupa, in generale, dei comportamenti devianti, anti-sociali e pre-delittuosi ed, in particolare, della criminalità nei suoi aspetti fenomenologici e tipologici. In un’ottica interdisciplinare studia ed analizza i fatti delittuosi, l’eziologia delle condotte, le caratteristiche degli autori di reato e delle vittime, l’effettiva applicazione degli istituti giuridici, l’efficacia e l’efficienza degli stessi. Al di là delle attività di studio, di ricerca e di didattica, su di un piano strettamente pragmatico ed operativo, il criminologo esercita le sue attività all’interno degli istituti penitenziari, degli ospedali psichiatrici giudiziari e di altre strutture pubbliche deputate all’osservazione e al trattamento delle persone ristrette, siano esse adulte o minori di età. In questo ambito egli effettua, secondo quanto previsto e disciplinato dall’ordinamento penitenziario, ‘valutazioni sulla personalità’ e formula ‘prognosi comportamentali’ al fine di fornire all’autorità giudiziaria competente elementi di giudizio in ordine all’idoneità di tali soggetti ad usufruire di misure alternative alla detenzione o alla loro pericolosità sociale in punto di applicazione di misure di sicurezza. Il criminologo, inoltre, può essere nominato componente esperto presso il Tribunale di Sorveglianza; può essere chiamato in qualità di perito o consulente tecnico dall’autorità giudiziaria, da studi legali, da altri operatori della giustizia (Forze dell’Ordine), da responsabili di comunità o di diversi presidi di trattamento socio-riabilitativo; può fornire consulenze e svolgere valutazioni – talvolta in affiancamento ad altri professionisti all’uopo individuati – sia in sede penale sia in sede civile su tematiche di sua competenza; può ricoprire, altresì, la carica di giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni e svolgere, oltre che attività presso i servizi per i minorenni, funzioni di mediatore nei centri all’uopo costituiti. Di recente, i laureati in giurisprudenza con specifica competenza criminologica risultano essere particolarmente apprezzati nel ricoprire anche altri ruoli all’interno della magistratura onoraria. Da ultimo, questa figura professionale ha cominciato ad essere utilizzata all’interno di Aziende di grandi dimensioni per la gestione dei rischi e dei problemi di sicurezza.

COMPETENZE PROFESSIONALI

Il criminologo, oltre a possedere le conoscenze di base acquisite nel corso della formazione universitaria in ambito giuridico, sociologico, psicologico, medico e psichiatrico-forense, ha competenze di ampio ventaglio che spaziano dall’ambito socio-giuridico a quello clinico-forense. Tra gli esperti in criminologia si ritrovano persone che già operano nel settore della giustizia (magistrati, avvocati, funzionari delle forze dell’ordine), ovvero psicologi o psichiatri che hanno sviluppato nell’ambito della loro attività specifiche competenze in ambito forense.

FORMAZIONE PROFESSIONALE

Non esiste una normativa che disciplina la professione del criminologo e quindi non esiste un ordine professionale di riferimento. Sono pertanto diversi i percorsi formativi che portano all’esercizio di questa professione, anche se quelli universitari seri ed accreditati risultano essere quelli più consigliabili.

È necessario pertanto cominciare dal conseguimento di una laurea (in giurisprudenza, medicina e chirurgia, scienze politiche, pedagogia, sociologia, psicologia, scienze dell’educazione, servizio sociale…) e completare la formazione con uno o più corsi post-laurea.

A partire dall’anno accademico 2003-2004 non è più possibile accedere alle Scuole di Specializzazione in criminologia clinica. In parziale sostituzione di esse sono stati attivati Master universitari, Corsi di perfezionamento e Corsi di alta formazione.

Per chi volesse intraprendere la carriera universitaria o lavorare in centri di ricerca avanzata pubblici o privati si consiglia di conseguire il dottorato di ricerca.

RIFERIMENTI UTILI

Cattedra di Criminologia e Criminalistica, Dipartimento di Scienze Giuridiche “Cesare Beccaria”, Sezione Scienze Penalistiche, Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono n. 7, 20122 – Milano

e-mail: criminologia.criminalistica@unimi.it

e-mail docente: raffaele.bianchetti@unimi.it

 

Criminologia. Proposte formative professionalizzanti  

Proposte formative di pertinenza criminologica che prevedono il contributo professionale di diversi relatori tra cui anche alcuni docenti del Dipartimento di Scienze Giuridiche “Cesare Beccaria”

Master Universitari

Il master è un corso di studio post-laurea che fornisce conoscenze ed abilità di carattere professionale ed è rivolto a coloro che sentono la necessità di implementare le proprie conoscenze e qualifiche. Il master mira a sviluppare concetti precedentemente acquisiti, fornire strumenti di analisi e di riflessione nell’ottica dello sviluppo del proprio patrimonio culturale e delle proprie competenze professionali.

Tra le molteplici proposte formative si segnala:

Master dal titolo “Criminologia e difesa sociale”, a.a. 2015/2016, Università degli Studi di Siena, www.unisi.it

Corsi  di  perfezionamento universitari

Il corso di perfezionamento è un corso di studio post-laurea di approfondimento e di aggiornamento scientifico su tematiche specifiche e settoriali che consente l'addestramento di competenze e di capacità professionali per il miglioramento dell’esercizio delle proprie attività lavorative.

Tra le molteplici proposte formative si segnala:

Corso di perfezionamento dal titolo “Giustizia penale minorile: il minore autore di reato”, a.a. 2015/2016, Università degli Studi di Milano, www.giustiziaminorile.unimi.it

Corso di perfezionamento e di specializzazione in Diritto penale "Giorgio Marinucci", a.a. 2016/2017, Università degli Studi di Milano, www.corsodipenale.unimi.it

Corsi di alta formazione e di aggiornamento professionale

Il corso di alta formazione e di aggiornamento professionale è volto all’approfondimento di determinati argomenti secondo un approccio squisitamente multidisciplinare. Esso consente di elevare conoscenze già acquisite, sviluppare profili e competenze professionali pertinenti al tema trattato attraverso l’edificante confronto interprofessionale e lo svolgimento di alcune attività pratiche-operative.

Tra  le molteplici proposte formative si segnalano:

Corso di alta formazione e di aggiornamento professionale dal titolo “Il giudice onorario e il Tribunale per i Minorenni: attività e competenze in un contesto multidisciplinare", Quinta edizione, (marzo - aprile 2016), www.istitutosike.com

Corso di alta formazione e di aggiornamento professionale dal titolo “Valutazioni criminologiche e cliniche-forensi. Strumenti, metodi ed ambiti d’impiego dell’accertamento tecnico peritale”, Quinta edizione, (novembre 2016 - giugno 2017), www.istitutosike.com

Corso di alta formazione e di aggiornamento professionale dal titolo "La tutela dei minori in Italia: la violenza, le situazioni di pregiudizio e nei percorsi migratori", Terza edizione, (ottobre - novembre 2016), www.istitutosike.com

Corso di alta formazione e di aggiornamento professionale dal titolo "Il difensore, il tutore ed il curatore speciale dei minorenni. Profili, competenze e aspetti di responsabilità professionale", (febbraio 2017-aprile 2017)

 

RIFERIMENTI UTILI

Cattedra di Criminologia e Criminalistica, Dipartimento di Scienze Giuridiche “Cesare Beccaria”, Sezione Scienze Penalistiche, Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono n. 7, 20122 – Milano

e-mail: criminologia.criminalistica@unimi.it

e-mail docente: raffaele.bianchetti@unimi.it

 

Torna ad inizio pagina