Logo Università degli Studi di Milano



 
 
Notizie  

Giustizia penale europea: nuovo strumento on line

Giustizia penale europea costituisce un nuovo strumento on line diretto a facilitare la ricerca e la consultazione sia degli atti normativi dell’UE, sia della relativa disciplina di attuazione: si trova all’indirizzo www.giustiziapenaleeuropea.eu

E’ frutto di un progetto – finanziato dal Dipartimento di Scienze giuridiche “Cesare Beccaria” dell’Università degli Studi di Milano – ideato e realizzato da Daniela Vigoni, Chiara Amalfitano, Lucio Camaldo, Elena Zanetti, Pietro Zoerle, Francesca Manfredini, Valentina Vasta.

Quando, nella primavera del 1957, comparve sulla scena internazionale la Comunità economica europea, nessuno, forse, avrebbe potuto immaginare lo sviluppo cui si è assistito nel corso di questi sessant’anni. La Comunità, prima, e l’Unione, poi, si sono evolute secondo la politica dei piccoli passi, tanto cara a Robert Schuman, uno dei suoi padri fondatori. E nonostante i gravi problemi che attraversa l’Unione (si pensi alla crisi delle frontiere, della sicurezza, dell’euro, oltre che agli interrogativi e alle incognite legati alla Brexit), resta da parte delle sue istituzioni l’impegno costante di perseguire gli obiettivi fissati nei trattati. Obiettivi tra cui rientra, com’è noto, quello di offrire ai cittadini dell’Unione uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia senza frontiere interne, in cui sia assicurata la libera circolazione delle persone insieme a misure appropriate in tema di prevenzione della criminalità e di lotta contro quest’ultima (art. 3, par. 2, TUE).

Proprio di fronte al costante sviluppo della normativa dell’Unione europea e al numero assai cospicuo degli atti rilevanti in materia penale, è parsa utile una raccolta di settore per facilitare la ricerca e la consultazione sia delle fonti europee, sia dei provvedimenti nazionali di attuazione.

La ricerca si potrà effettuare in tre diversi modi: 1) ricerca LIBERA, che consentedi trovare gli atti attraverso uno o più parole e/o uno o più numeri presenti nel titolo; 2) ricerca GUIDATA, che consente di utilizzare uno o più filtri, e cioè “macroaree” (classificazione per settore), “voci” (classificazione per materia), “fonti” (atti UE e/o italiani), “anni” (2017-1957); 3) ricerca COMBINATA, che consente di effettuare entrambe le modalità di ricerca, libera e guidata.

L’iscrizione alla newsletter consentirà di ricevere gli aggiornamenti: www.giustiziapenaleeuropea.eu

20 dicembre 2017
Torna ad inizio pagina